Il posto speciale che aveva il Canada per Pio X

 

 

Il posto speciale che aveva il Canada per Pio X

Papa Pio X è morto il 20 agosto 1914, proprio mentre stava scoppiando la prima guerra mondiale in tutta Europa. Nato in un piccolo villaggio italiano nel 1835, Giuseppe Melchiorre Sarto è cresciuto tra i ranghi della Chiesa ed è stato eletto papa nel 1903. Durante i suoi 11 anni di regno, era conservatore quando si trattava della dottrina della Chiesa, ma era anche noto per riformare la gerarchia ecclesiastica e per la sua devozione all'Eucaristia.


Fu canonizzato nel 1954. Alla sua morte, padre A. E. Burke, l'editore del The Catholic Register ha scritto il necrologio sul giornale. In un estratto da quella storia che apparve il 27 agosto 1914, Burke riferì sugli ultimi momenti del Papa e raccontò di una riunione che aveva avuto con lui:

 

"Insieme in uno, tutte le cose in Cristo"

Queste parole, così come il motto che aveva adottato all'inizio della sua carriera (restaurare tutto in Cristo) erano sulle labbra di Papa Pio X mentre entrava nella valle della morte.

La fine, che è arrivata alle 1:20 di mercoledì mattina, è stata pacifica. Qualche istante prima si era risvegliato da uno stato di semi-coscienza e si era sforzato di benedire coloro che erano radunati nella camera, ma gli sono mancate le forze.

Dopo una pausa, interrotta solo dal dolore contenuto di sua sorella e di altri, disse in modo abbastanza distinto e fervido: "Insieme in uno, tutte le cose in Cristo", e spirò.

Il cardinale Merry del Val si commosse molto. Non riusciva più a trattenere le lacrime. "Per me era più che maestro e capo", ha detto. "Era il mio secondo padre".

Il Papa non ha lasciato nulla nelle sue volontà. Non aveva niente da lasciare. "Ero povero quando sono venuto al mondo. Sono povero mentre me ne vado", recita il suo testamento. Ha lasciato le istruzioni per essere sepolto in San Pietro. Ha chiesto perdono per i suoi peccati - specialmente da quando è stato nominato Sommo Pontefice.

O anima semplice, santa, adorabile, del Vice-Reggente di Dio! Mai Papa visse meglio.

Requiescat in Pace. Amen.

Il Canada ha molto di cui essere grato a Pio X. E' sempre stato suo amico. Aveva una grande speranza nel suo futuro e per il progresso cattolico in esso.

In un'occasione gli abbiamo portato una bella mappa del paese e, anche se un po' stanco dopo una durissima mattinata di udienze, si è rallegrato alla sua vista e, chiedendoci di distenderla sul pavimento del suo ufficio privato, è salito sopra, e su un ginocchio ci è passato sopra con la gioia di un bambino per un giocattolo.

Puntava il dito sulle diverse province che avevamo indicato e noi parlavamo di come la causa cattolica era interessata lì, ma per qualche motivo abbiamo dimenticato la Columbia Britannica. Tuttavia, non avrebbe trascurato la provincia del Pacifico. Con un dito su quella parte della mappa e uno sguardo consapevole nei suoi occhi espressivi, gridò: "Colombia Inglese! Colombia Inglese!"

Abbiamo quindi parlato di quel vasto territorio e dei bisogni della Chiesa in esso. Nel ripiegare la mappa che aveva una copertina di pelle, abbiamo detto: "Non sarà che questa mappa è un disturbo per il Santo Padre?"

"Al contrario", rispose con impazienza, "La voglio; ne ho bisogno; mettila sulla mia scrivania, per favore". E ci ringraziò profusamente.

Pio X donò al Canada cinque nuovi vescovati: Joliet, Haileybury, Regina, Calgary e Mount Laurier. Diede agli Acadiani il loro primo vescovo a Saint John, agli irlandesi il loro a Charlottetown. Ha benedetto, incoraggiato e arricchito con indulgenze la Catholic Church Extension Society of Canada, e ha invitato tutti i fedeli, il clero e laici a sostenerla nel suo lavoro apostolico.

Pio X più di una volta ha elogiato The Register-Extension e ha dichiarato a noi personalmente il suo apprezzamento per la stampa cattolica e The Register in particolare, e ha auspicato il suo ingresso in ogni casa cattolica.

L'ultimo favore di Pio X al Canada - e un grande favore, davvero - è stata l'inclusione dell'Arcivescovo Louis-Nazaire Bégin nel Collegio dei Cardinali.

Il cardinale canadese sentirà più acutamente di tutti noi la morte di colui che di recente ha tenuto la porpora romana sulle sue devote spalle, ma tutti noi abbiamo motivo di amare Pio X, di rimpiangere la sua scomparsa anche nella pienezza degli anni, e di pregare continuamente per il suo eterno riposo.

 

 

 


Fonte: Catholic Register (> English text) - Traduzione di Franco Pellizzari.

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto non impegna, nè dipende dalla Parrocchia S. Matteo di Riese Pio X. I siti terzi raggiungibili da eventuali links contenuti nell'articolo e/o dagli annunci pubblicitari sono completamente estranei alla Parrocchia, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche storiche, mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


 

 

Hanno detto di Lui

Area riservata

Accedi Registrati

Google Translate

itzh-TWenfrdeptrues

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit
Usiamo cookie

Sul nostro sito Web usiamo solo cookie 'tecnici' utili per il suo funzionamento, non usiamo cookie di tracciamento.

Se decidi di non consentirne l'uso, potresti non riuscire a usufruire di tutte le funzionalità del sito.