Il Cammino Sinodale

 

 

Sinodo Diocesi TrevisoCAMMINO SINODALE della DIOCESI DI TREVISO: Discepoli di Gesù verso un nuovo stile di Chiesa

 

L’Assemblea Sinodale Diocesana presieduta dal Vescovo si è conclusa. Si è radunata diverse volte da settembre a novembre di quest’anno 2017, con i 272 delegati, i sacerdoti, i consacrati e i laici. Inizia ora un’altra fase: la stesura definitiva dei lavori, poi le linee programmatiche verranno consegnate alle Collaborazioni. Quattro sono le scelte più importanti che la nostra Diocesi è chiamata a fare.

La prima: Scelta-Chiave. Ha come obiettivo pratico di “rinnovare i vari Consigli (Consiglio Pastorale Diocesano, Consiglio della Collaborazione Pastorale, Consiglio Pastorale Parrocchiale, Consiglio per gli Affari Economici), affinché diventino sempre più luoghi di sinodalità e di corresponsabilità, scuole di ascolto e di discernimento, promotori di comunità che sappiano aver a cuore l’annuncio di Gesù Cristo e la cura della fede degli adulti”.

La seconda: Accoglienza delle nuove famiglie. “Per manifestare il volto di una Chiesa “in uscita”, le comunità cristiane si facciano promotori di relazioni accoglienti con le coppie e le famiglie che non sono ancora inserite o che giungono ad abitare nel territorio della parrocchia. Tale accoglienza deve essere progettata per far risaltare la bellezza del sacramento del matrimonio”.

La terza: La fede vissuta nella quotidianità della vita. Così si esprime il Cammino Sinodale: “Le comunità cristiane trovino nuove modalità per aiutare le persone a scegliere stili di vita maggiormente “evangelici” e a cogliere le opportunità di annuncio del Vangelo negli ambienti di vita ordinari, a partite dai luoghi di lavoro … coinvolgendo insegnanti, medici, operatori della salute, imprenditori … associazioni e gruppi impegnati nel mondo del lavoro”.

La quarta: I poveri e le nostre comunità cristiane. Il Sinodo invita le nostre comunità ad una “conversione alla prossimità”; si crei una Commissione in ogni Collaborazione Pastorale con il compito di monitorare le situazioni di fragilità e povertà del territorio … con iniziative come le “Sentinelle di quartiere” i “Centri di Ascolto Caritas”, favorendo la formazione alla carità mediante i “Corsi sulla prossimità”.

Per venerdì 15 dicembre, queste scelte saranno messe per iscritto mediante una lettera che il nostro Vescovo manderà a tutta la Diocesi. A questo appuntamento che si terrà a Treviso, nella Chiesa di San Nicolò alle ore 20 e 30 sono invitati in modo speciale i membri dei Consigli Pastorali delle parrocchie e collaborazioni. In attesa di questo importante evento che ci impegnerà nei prossimi anni pastorali affidiamo al Signore il cammino che la Collaborazione di Altivole e Riese ha iniziato insieme.

 


La Preghiera di Emmaus per il Cammino Sinodale, con la quale chiediamo la grazia della conversione del cuore, mettendoci ancora una volta in cammino dietro all’unico Maestro:

Cammina con noi, Signore Gesù, come facesti coi viandanti di Emmaus.

Apri la mente smarrita e la fede esitante al dono della tua Parola, alla comprensione della Croce, all’accoglienza fiduciosa di questo nostro tempo abitato da Te.

Fa’ ardere il cuore della nostra Chiesa che prega e riflette cercando strade di Vangelo.

Nello spezzare con noi e per noi il Pane che Tu sei, raccoglici nella comunione che ci fa discepoli dell’unico Maestro.

Rimani con noi quando ci avvolge la sera del dubbio e della stanchezza.

Irradia su di noi la vivida luce dell’alba di Pasqua che illumina il mondo e ogni giorno fa nuova la nostra speranza.

Amen.

 

- Mons. Gianfranco Agostino Gardin - Vescovo di Treviso

 

Fonte: Diocesi Treviso

Notizie dal Vaticano

Area riservata

Accedi Registrati

Google Translate

itzh-TWenfrdeptrues

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit
Usiamo cookie

Sul nostro sito Web usiamo solo cookie 'tecnici' utili per il suo funzionamento, non usiamo cookie di tracciamento.

Se decidi di non consentirne l'uso, potresti non riuscire a usufruire di tutte le funzionalità del sito.