NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Ognissanti a Roma: La statua della Pietà donata da Papa Pio X

 

 

Pietà di Franz Straké in Ognissanti a Roma

La visita di Papa Francesco alla chiesa di Ognissanti, ove ha celebrato la Messa sabato 7 marzo 2015, porta a riscoprire la bellezza di questo tempio parrocchiale impreziosito da alcune opere di grande valore. Un'opera artistica molto bella è la Pietà opera di Franz Stracké.

La statua fu scolpita nel 1887, e donata in occasione del giubileo sacerdotale a Papa Leone XIII, che quell’anno ricordava il suo cinquantesimo anniversario di sacerdozio.

In quella occasione furono organizzati grandi pellegrinaggi nazionali, nei quali venivano portati al Papa doni per il suo giubileo sacerdotale.

L’autore dell’opera fu Franz Stracké Senior, pittore e scultore olandese d’origine tedesca (Dorsten, 5 maggio 1820 - Baarn, 26 marzo 1898).

I committenti furono i fratelli Beijnes. Johannes Jacobus Beijnes (Haarlem, 1814 - Haarlem, 1888) è stato un uomo d’affari olandese e imprenditore che, insieme a suo fratello John Antonie Beijnes, ad Haarlem, diede origine ad una grande fabbrica di vagoni ferroviari e di tram, divenendone presto produttore internazionale.

L’arrivo della statua ad Ognissanti. Ventun’anni dopo, che i fratelli Beijnes donarono la statua a papa Leone XIII, un altro papa, Pio X la donò a Don Orione per la Cappella aperta fuori porta San Giovanni il 25 Marzo 1908, come ricorda la cronaca di Ognissanti:

"Dentro – leggiamo in un articolo sulla nuova Cappella della nuova Parrocchia di Ognissanti – era tanto devota, quella piccola chiesetta: “la capanna di Betlem”, come la si chiamava. Aveva sopra l’altare, spiccante su uno sfondo di damasco, un grande crocifisso. All’ingresso, la Vergine Addolorata offriva all’adorazione il suo Figlio esamine; e i buoni fedeli d’allora non tardarono ad annerirgli le cicatrici di baci. I fanciulli si arrampicavano, come potevano, per consolare Gesù: sentivano tanta compassione per lui, e volevano baciarlo in viso. E’ lo stesso gruppo di marmo che si trova ora nella chiesa di Ognissanti, a destra di chi entra”.

Attualmente la statua è ancora collocata nella navata laterale destra della chiesa di Ognissanti.

 

 

 


Fonte: donOrione.org

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto non impegna, nè dipende dalla Parrocchia S. Matteo di Riese Pio X. I siti terzi raggiungibili da eventuali links contenuti nell'articolo e/o dagli annunci pubblicitari sono completamente estranei alla Parrocchia, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche storiche, mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


 

 

Hanno detto di Lui

Area riservata

Accedi Registrati

Google Translate

itzh-TWenfrdeptrues

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit