NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Pio X, un profeta rifiutato (parte 3 di 3)

Pio X, un profeta rifiutatoPermettere ai bambini di fare più presto la prima comunione ha dato un forte colpo alla Rivoluzione.L'importanza della Comunione precoce per i bambini

Un'altra grande cosa fatta da San Pio X è permettere di dare la Comunione ai bambini all'età di 7 anni e incoraggiare la Comunione quotidiana. Io sostengo che questa misura, oltre ad avere tutti i vantaggi spirituali che conosciamo, ha creato un'enorme difficoltà al potere che aveva il Diavolo e le sue coorti su molte anime.


Spiego questo punto. Prima di questa misura di San Pio X, i cattolici facevano la Prima Comunione solo nella tarda infanzia o in adolescenza, dopo aver commesso già tanti peccati mortali, dando al Diavolo un potere speciale su di loro. Per questo motivo, molte anime abbandonavano la fede cattolica, anche prima di ricevere la prima comunione, rendendole facili prede del diavolo e delle società segrete.


Al contrario, in un bambino che riceve la prima comunione nello stato dell'innocenza iniziale, e ha la possibilità di fare Comunioni frequenti, il Signore stabilisce se stesso con un potere speciale sull'anima e, di conseguenza, diminuisce il potere del diavolo. Questo diminuisce anche la potenza della massoneria e di altre società segrete su quei cattolici che diventano membri di tali organizzazioni. Il loro potere su quei membri non sarà mai grande come sarebbe stato se non avessero ricevuto la Prima Comunione da bambini.


Ritengo che questa misura di San Pio X sia una causa fondamentale della perdita di influenza e dominio della Massoneria sui suoi membri. Non sto parlando del suo controllo sugli eventi mondiali, dove la Massoneria è diventata più potente, ma piuttosto del suo controllo sull'interiorità delle anime, dove è diventata più debole.

 

Un profeta che è stato rifiutato

San Pio X non è stato solo un buon Papa; era un santo e un contro-rivoluzionario. In un certo senso era anche un profeta. Ha fatto un ultimo appello alla gente della sua epoca perché perseverassero e prevenissero i castighi che sarebbero arrivati. Se il mondo non avesse ascoltato il suo appello, sarebbe arrivata la prima guerra mondiale come castigo.


Il Cardinale Merry del Val ha riferito nelle sue memorie che San Pio X ha predetto la guerra come la fine di un'epoca. Si vede che c'è un legame tra San Pio X e Fatima. Dal momento che il suo pontificato non è stato ben accolto, è arrivata la guerra, e questa è stata una delle cause di principio dell'ascesa del comunismo in Russia, e poi, della diffusione dei suoi errori in tutto il mondo. Una cosa è legata all'altra.


La rivista La Critique du libéralisme [La critica del liberalismo] ha pubblicato un articolo sulla morte di San Pio X. L'autore sostiene la tesi che San Pio X è stato assassinato su ordine della Massoneria. Egli afferma che San Pio X aveva un semplice raffreddore, ma improvvisamente e inspiegabilmente quel raffreddore ha causato la sua morte. Una mattina, quando si è svegliato, non riusciva più a parlare, una cosa sproporzionata per un semplice raffreddore; ha provato a scrivere per comunicare qualcosa, ma non è riuscito nemmeno a scrivere. Poco dopo, la morte.

 

Pio X, profeta rifiutatoL'autore racconta anche di un giovane e brillante ufficiale di marina in Prussia, che è diventato gesuita. Dopo essere stato ordinato, è diventato infermiere ed è stato chiamato a prendersi cura del Papa durante quel raffreddore. In quella notte finale della vita di San Pio X, è stato a stretto contatto con il Papa. Dopo che il Papa è morto, il gesuita è tornato in Prussia, ha lasciato l'Ordine, ed è tornato a una brillante carriera come ufficiale di marina. Durante la guerra divenne comandante di sottomarino. L'autore afferma che San Pio X è stato ucciso su ordine della Massoneria tedesca, e, quindi, sarebbe un martire. Riferisco la tesi di questo articolo, senza aver formato la mia opinione su di esso.


Nelle sue memorie il cardinale Merry del Val conferma che San Pio X non riusciva a parlare o scrivere, e aggiunge: “Nessuno potrà mai sapere cosa è successo quella notte”. E' una frase misteriosa.


Nel 1950, ho seguito le cerimonie funebri di Marc Sangnier nella stampa francese. Sangnier era stato il leader del movimento Sillon, che è stato condannato da San Pio X nella Enciclica Notre charge apostolique. La sepoltura di Sangnier era una vera e propria apoteosi. Il suo corpo è stato esposto per la pubblica visione nella Cattedrale di Notre Dame, il corteo di sepoltura è stato seguito da membri del governo francese, del Senato, della Camera dei Rappresentanti, dal corpo diplomatico, e da numerosi ecclesiastici. Tutto questo è stato fatto in uno spirito di protesta contro la condanna San Pio X del Modernismo.


Un anno dopo, San Pio X è stato beatificato. Non ci sono state celebrazioni in Francia, almeno nulla che assomigliasse a quelle per Sangnier. Questo dimostra come San Pio X è stato respinto. Anche con questo odio, la Divina Provvidenza ha fatto brillare la memoria di San Pio X sopra il firmamento della Chiesa per illuminare i giorni bui che sarebbero venuti dopo di lui. Egli è un corpo astrale, come una luna, che prolunga il barlume del papato in mezzo al buio che è sceso su tutta la Chiesa dopo la sua morte.


Che cosa dobbiamo chiedere di San Pio X? Ci sono così tante cose da chiedere che il miglior consiglio è quello di chiedere tutto: le vittorie inaspettate, la perseveranza, il dono di elevare la furia del nemico, l'astuzia, e il coraggio di camminare fino alla morte di un martire, se necessario.

 

 

Leggi la parte 1a e la 2a

 


Fonte: Prof. Plinio Corrêa de Oliveira in Tradition In Action (> English text) - Traduzione di Franco Pellizzari.

I dati biografici e i commenti provengono dagli appunti personali presi da Atila S. Guimarães dal 1964 al 1995.

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi citati nell'articolo sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Il contenuto non impegna, nè dipende dalla Parrocchia S. Matteo di Riese Pio X. I siti terzi raggiungibili da eventuali links contenuti nell'articolo e/o dagli annunci pubblicitari sono completamente estranei alla Parrocchia, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche storiche, mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


 

 

Hanno detto di Lui

Area riservata

Accedi Registrati

Google Translate

itzh-TWenfrdeptrues

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit