La croce? E' sul cuore.

Non solo da Canonico, ma anche da Vescovo, Mons. Sarto amava vestire semplicemente da prete, a meno che doveri liturgici o convenienze sociali non lo costringessero ad usare le insegne vescovili. Un giorno il salesiano don Ferrari lo trovò appunto in episcopio di Mantova, senza croce pettorale, senza anello, senza calottina.

"Eccellenza", osò esclamare il Ferrari, "non si direbbe che è Vescovo". "Perché?" chiese il Sarto.

"Oh, le insegne ... la croce ... l'anello ..." "La croce, caro eccola, è qui", rispose Mons. Vescovo accennando e toccandosi il cuore, con un profondo sospiro. "L'anello ... eccolo ..." e lo scovò fuori da un mucchio di carte. libri, documenti, dove pure la preziosa croce pettorale trovavasi nascosta.

 

(Ignis Ardens, aprile 1955)

Area riservata

Accedi

Google Translate

itenfrdeplptrues

Aiuta la tua parrocchia

Donazioni239x100

Condividi su:

FacebookTwitterDeliciousStumbleuponReddit
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.